P190 RASANTE FINE

Per le pareti Prefedil dopo l’applicazione del Rasante
P180 specifico per la finitura degli intonaci.
Speciale per la finitura degli intonaci a base cementizia.

 

P190 è un rasante a base di cemento bianco e calce per livellare superfici cementizie ed ottenere una superficie liscia, facilitando le operazioni di tinteggiatura, non spolvera e si carteggia facilmente. Ottimo come mano di lisciatura sulle superfici trattate con il rasante P180 ed è ottimale rispetto al gesso Bianco di Rocca. A fine vita il prodotto è riciclabile quale inerte. Speciale per la finitura di intonaci a base cemento. Rende compatibili le superfici con eventuali successive applicazioni di collante per rivestimenti ceramici. Prodotto con materie prime naturali selezionate.

· FINISSIMO
· PER UNA FINITURA LISCIA DELLA PARETE
· PRONTO PER LA PITTURA
· ADESIVO
· TRASPIRANTE
· ADERENTE

Confezionato in sacchi da 20kg.

Foto 1
Posa in opera
1.
Applicare il P120 oppure il P180 sui bordi dei pannelli e sui profili ad incastro. Nei pannelli pieni il collante viene posto sul profilo centrale.
Foto 2
Posa in opera
2.
I tempi di presa sono tali da consentire la successiva finitura delle superfici in continuità.
Foto 3
Posa in opera
3.
Pulire la parete da eventuali eccessi di collante subito a fresco. Finita la parete predisporre le tracce per eventuali impianti che andranno poi chiuse con la Malta M330.
Foto 4
Posa in opera
4.
Chiusura spazio tra soffitto e parete con collante Spidiglù oppure con la Malta M330.
Foto 5
Prima fase di rasatura
5.
Preparare l'impasto del P180 nelle quantità definite ed applicare direttamente alle pareti. La prima mano, che serve a riempire con 2-3 mm di spessore, va effettuata con la spatola lunga (americana) in tutte le direzioni che rimangono più comode.L'ultima passata della mano a riempire va effettuata in senso orizzontale, questo è importante perché con la spatola lunga si riesce a livellare tre file di pannelli sovrapposti. Questa operazione serve anche ad orientare le fibre in senso orizzontale.
Foto 6
Prima fase di rasatura
6.
Preparare l'impasto del P180 nelle quantità definite ed applicare direttamente alle pareti. La prima mano, che serve a riempire con 2-3 mm di spessore, va effettuata con la spatola lunga (americana) in tutte le direzioni che rimangono più comode.L'ultima passata della mano a riempire va effettuata in senso orizzontale, questo è importante perché con la spatola lunga si riesce a livellare tre file di pannelli sovrapposti. Questa operazione serve anche ad orientare le fibre in senso orizzontale.
Foto 7
Prima fase di rasatura
7.
Preparare l'impasto del P180 nelle quantità definite ed applicare direttamente alle pareti. La prima mano, che serve a riempire con 2-3 mm di spessore, va effettuata con la spatola lunga (americana) in tutte le direzioni che rimangono più comode.L'ultima passata della mano a riempire va effettuata in senso orizzontale, questo è importante perché con la spatola lunga si riesce a livellare tre file di pannelli sovrapposti. Questa operazione serve anche ad orientare le fibre in senso orizzontale.
Foto 8
Seconda fase di rasatura
8.
Inizio seconda mano di rasatura.
Foto 9
Seconda fase di rasatura
9.
A distanza di un'ora circa, sulla prima applicazione indurita e fresca, si può applicare la seconda mano di P180 sempre con la spatola lunga in senso verticale.
Foto 10
Seconda fase di rasatura
10.
A distanza di un'ora circa, sulla prima applicazione indurita e fresca, si può applicare la seconda mano sempre con la spatola lunga in senso verticale. Questa operazione serve ad orientare le fibre in senso verticale così da formare un reticolo con quelle applicate nella prima mano.
Foto 11
Finitura a spugna
11.
Per una finitura "a civile" si può procedere direttamente con il frattazzo a spugna sulla prima mano di P180 prima dell'indurimento. Si ottiene una superficie piana e porosa che grazie alle palline di vetro è resa uniforme con semplici operazioni.
Foto 12
Finitura a spugna
12.
Per una finitura “a civile” la seconda mano di P180 può essere rifinita con il frattazzo a spugna prima dell’indurimento. Si ottiene una superficie piana e porosa che grazie alle palline di vetro è resa uniforme con semplici operazioni. Questa operazione può essere effettuata anche sulla prima mano se applicata a spessore.
Foto 13
Finitura liscia
13.
Per una “finitura liscia”,  si passa ad una terza mano di rasatura applicata con la spatola corta utilizzando il rasante P190.
Foto 14
Finitura liscia
14.
Per una “finitura liscia”,  si passa ad una terza mano di rasatura applicata con la spatola corta utilizzando il rasante P190.
Foto 15
Finitura liscia
15.
Sulle superfici preparate con il P180, per ottenere una “finitura liscia” e uniforme si interviene con il Rasante P190 applicato con la spatola corta.
Foto 16
Finitura liscia
16.
Per una “finitura liscia”,  si passa ad una terza mano di rasatura applicata con la spatola corta utilizzando il rasante P190.